In merito all'arresto di Alessandro e Sergio

Publié le par la Rédaction

Comunicato sull’arresto di Alessandro e Sergio

Ieri 3 Luglio sono state rese esecutive per mano del R.O.S. numerose perquisizioni a carico di circa 40 compagni e compagne anarchiche in varie città italiane. Il procedimento, che parte dalla procura di Perugia ed è a firma della P.M. Manuela Comodi, ha portato, oltre alla notifica di una trentina di avvisi di garanzia per associazione sovversiva con finalità di terrorismo (270 bis) «per fatti accertati in Umbria, Lazio, Piemonte ed Abbruzzo dal Settembre 2007 e tuttora permanenti» e altri differenti reati «minori», all’arresto di due nostri compagni, Sergio ed Alessandro.

Loro, oltre all’appartenenza all’associazione sovversiva, sarebbero accusati di aver tentato il sabotaggio della linea dei treni Orte-Ancona nella notte tra il 27 e il 28 marzo del 2008, occasione in cui i due compagni furono fermati nei pressi di Orte su un mezzo a quanto pare rubato.

Ad ora non abbiamo notizie più precise rispetto alla loro situazione giudiziaria. Questa mattina avranno comunque l’interrogatorio di garanzia con il G.I.P.… seguiranno aggiornamenti. Sappiamo inoltre che i compagni sono detenuti a Spoleto.

Rifiutiamo i concetti di «colpevolezza» e «innocenza» rispetto alla Legge!
Ribadiamo incondizionata solidarietà a chi da sempre mette in gioco se stesso/a e la sua libertà lottando per una vita degna di essere definita tale!
Pretendiamo la scarcerazione immediata di questi compagni!
Facciamo della nostra vita rivolta!

Per la libertà di tutti e tutte.

Compagne e compagni di Roma e Viterbo, 4 luglio 2009.


Per scrivere ai compagni:
Sergio Maria Stefani
Alessandro Settepani

Carcere di Spoleto - via Maiano, 10 - 06049-Spoleto (PG)


Commenter cet article